I radicali terminano lo sciopero della fame in bellezza. Cenando con Berlusconi

REFERENDUM: PANNELLA, VOTERO' QUATTRO SI'

Come hanno annunciato a Radio radicale Marco Pannella reduce dalle contestazioni al corteo degli indignati, si e’ recato ieri sera a cena da Silvio Berlusconi. Accompagnato da Rita Bernardini, Maria Antonietta Farina Coscioni e Walter Vecellio, il leader radicale ha incontrato il Presidente del Consiglio, Gianni Letta ed Angelino Alfano.
Come si fa a far tornare l’appetito ai radicali che da circa un mese attuano un sedicente sciopero della fame e della sete? Basta che Silvio Berlusconi prepari una lauta cena ed i radicali sono pronti a riaprire le ganasce. Altro che satyagraha, quando si tratta di affondare la forchetta nelle
pennette tricolore del Cavaliere per Pannella e Bernardini non ci sono Gandhi che tengano.
La stella gialla, la partitocrazia, il regime, la diversita’ radicale, tutto crolla, quando Silvio chiama Marco risponde.
Il menu’ dell’incontro sarebbe stato a base di amnistia, riforme, legge elettorale e il rinnovo della convenzione dello Stato con Radio Radicale. Forse durante il dessert, si sara’ parlato anche di una presenza radicale nelle liste del Pdl, ma questa e’ un’ altra storia.
Emma Bonino , fiera esponente fino a tre anni fa dell’ultimo governo Prodi, sembra non si sia fatta vedere dalle parti di Palazzo Grazioli. Che la linea del partito non sia condivisa?
Che anche Pannella abbia come Bossi “il suo cerchio magico” che ne condiziona le scelte?
Infatti nonostante il 90 % dei sostenitori del partito non approvi l’operato del governo, nonostante la stragante maggioranza dei redattori di radio radicale mettano in il luce tutti i giorni le ombre del sistema berlusconiano, nonostante l’attuale maggioranza dalle parti di Torre Argentina viene definita quotidianamente come un aglomerato clerico fascista, continua l’allontanamento di Pannella dal Partito Democratico ed il suo avvicinamento alla maggioranza.
Forse Pannella conta di approvare la legge sul testamento biologico con Maurizio Sacconi, ed Eugenia Roccella? Vuole proporre l’anagrafe pubblica degli eletti a Brunetta? O l’uninominale con doppio turno alla francese a Calderoli? Vuole discutere di liberalizzazioni con Capezzone? Di Europa con Borghezio? Dai non scherziamo.
Per Marco Pannella il dialogo ed il rispetto delle istituzioni viene prima di tutto. Per molti italiani (radicali piu’ dei radicali) invece trattare con chi umilia tutti i giorni le istituzioni, significa mortificare quelle istituzioni che si vogliono difendere.
Forse per questo, il partito transnazionale, transpartito e non violento ha smesso di essere POP.
Da Altiero Spinelli a Mario Mauro, da Ernesto Rossi a Maurizio Gasparri, da Mario Pannunzio a Alessandro Sallusti, da Leonardo Sciascia a Marcello Dell’Utri, da Enzo Tortora a Nicola Cosentino, da Luigi Einaudi a Renato Schifani, da Gaetano Salvemini a Giulio Tremonti, da Don Benetto a Don Baget Bozzo, Adelaide Aglietta a Daniela Santanche’, da Loris Fortuna a Maurizio Lupi, Da Marco Cappato a Roberto Formigoni, da Gianfranco Spadaccia a Carlo Giovanardi, da Franco Basaglia a Gaetano Quagliariello, da Angiolo Bandinelli a Magdi Cristiano Allam,da Anna Politkovskaja ad Emilio Fede, da Massimo Bordin a Lele Mora,da Ilona Staller a Nicole Minetti,ma tu Giacinto Marco detto Panella cosa c’entri con Silvio Berlusconi?
L’universo radicale si restringe, forse scomparira’. Come una galassia.

About these ads
Comments
3 Responses to “I radicali terminano lo sciopero della fame in bellezza. Cenando con Berlusconi”
  1. Anonimo scrive:

    non ci sono commenti da fare speriamo che la cena le vada di traverso

  2. Anonimo scrive:

    Sono veramente delusa dai radicali, almeno non c’era la Bonino, ci sarà ancora speranza?

  3. antonino scrive:

    domenica ho visto pannella dalla annunziata ed è stato davvero uno spettacolo paranoico. Svilire in questo modo decenni di faticose (e molto spesso condivisibili) battaglie civili mi sembra un tantino troppo. Caro Marco, è veramente un tantino troppo

Che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Unisciti agli altri 74 follower

  • DISCLAIMER

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L'autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l'autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 74 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: