Forza Prandelli , Forza Monti. L’Italia si gioca tutto.

italia

Sono giorni cruciali per l’Italia. Sia per l’Europeo di calcio, sia per quanto riguarda il ruolo del nostro paese nel nuovo assetto che assumera’ il vecchio continente dopo il consiglio Europeo di giovedi’ e venerdi’ prossimi. Il destino ( per chi ci crede ) ha voluto che la controparte da affrontare sia in entrambi i casi la Germania. Favoritissima agli europei e contemporanemane, protagonista politico-economico, ed interlocutore insostituibile per superare l’impasse in cui i governi nazionali hanno relegato negli ultimi mesi l’Euro.
Il premier italiano nei prossimi giorni , cerchera’ di domare la Germania cercando il varo di misure comuni, adeguate a superare la crisi che ha colpito il meccanismo di rifinanziamento dei debiti sovrani. Monti e’ diventato il punto di riferimento dei paesi mediterranei e di Barak Obama, che non si puo’ permettere il collasso europeo . Sara’ il mediatore per una soluzione che porti ad una graduale cessione di sovranita’ prima fiscale, poi bancaria e di bilancio.
Prandelli ed i suoi uomini invece se la vedranno nella semifinale di domani con un avversario tenace, forte fisicamente e tecnicamente preparato, apparentemente invincibile ma che incomincia a temere la squadra italiana dopo la straordinaria prestazione della nostra nazionale contro l’Inghilterra.
Mentre SuperMario Balottelli , provera’ ad infilzare Manuel Neuer , l’altro SuperMario spingera’ la Germania ad accettare una condivisione sostanziale dei debiti, un ruolo piu’ attivo della BCE, delle vere politiche per la crescita, e quindi un’ Europa piu’ unita e piu’ solida.
Monti alla Camera in vista del vertice europeo ha dichiarato: “Lo spazio negoziale è molto aperto e sono convinto anch’io che non sarà una riunione per apporre un visto formale a un documento pre-preparato, sono pronto a restare oltre il limite previsto della riunione del Consiglio Ue e a lavorare fino a domenica sera se necessario,perchè alla riapertura dei mercati il 2 luglio ci si deve presentare con un pacchetto per la crescita e una visione sulla integrazione ma anche e soprattutto con meccanismi soddisfacenti per reggere alle tensioni dei mercati, altrimenti, la costruzione europea può andare distrutta”.
Mentre Prandelli in conferenza stampa ha detto“La Germania e’ molto forte, ma nessuno è invincibile…. Giovedì dovremo mettere in campo una squadra atleticamente viva perché ci sarà da lottare. Se prepariamo bene la partita, ripeto, non ci sono squadre invincibili….. La preparazione della partita dovrà riguardare anche i particolari. Sappiamo che rischieremo, ma non staremo chiusi davanti alla nostra area: preferisco subire un gol in contropiede, ma me la gioco. L’aspetto tattico è l’ultimo dei problemi: difesa è anche fare il 68% di possesso palla… Io voglio un’Italia generosa e coraggiosa. La gente ci segue ( in 21 milioni hanno seguito la scorsa partita davanti alla tv, ndr) perché si fida, ha capito che diamo sempre il massimo”.
Entrambi cercano di spargere ottimismo e di mettere in atto una strategia vincente che sappia essere efficace al netto dei limiti dell’Italia. Per Monti gli ostacoli piu’ ostici sono l’immenso debito pubblico, la scarsa crescita , e la forte evasione fiscale ( non andiamo oltre per non deprimerci), per Prandelli, la difficolta’ cronica in attacco di spedire la palla in rete. Entrambi pero’ sono sicuri di farcela e di portare a casa il risultato nonostante la schiera degli anti-italiani ed di anti-europei che vorrebbero vedere i due coach fallire e’ sempre piu’ grande.
Le due sfide Prandelli vs Loew e Monti vs Merkel, si prefigurano due battaglie senza esclusioni di colpi, fino all’ultimo minuto, fino all’ultimo rigore. Con una piccola sostanziale differenza la prima competizione lascera’ sul campo un sola squadra, la seconda dovra’ prevedere necessariamente due vincitori. Difficilmente infatti l’Italia potrebbe proseguire il proprio cammino senza la Germania e viceversa.

About these ads

Che ne pensi ?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Unisciti agli altri 74 follower

  • DISCLAIMER

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Lo stesso per i siti che forniscono dei link alle risorse qui contenute. Il fatto che questo blog fornisca questi collegamenti non implica una tacita approvazione dei contenuti dei siti stessi, sulla cui qualità, affidabilità e grafica è declinata ogni responsabilità. L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. L'autore del blog si riserva il diritto di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che risultino offensivi, volgari, blasfemi, inutili, altamente provocatori o che abbiano contenuti di natura pubblicitaria. Inoltre, l'autore non è in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 74 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: